Viaggiare in Egitto senza spendere troppo. (Seconda parte)

In questo secondo post voglio darvi ulteriori consigli su come viaggiare risparmiando in Egitto.

  • Quando venite in Egitto una buona idea è quella di prenotare il vostro hotel online. Il nostro sito web vi può aiutare nella prenotazione degli hotel in Egitto, mentre altri siti come Expedia e Travelocity vi possono dare una mano per quanto riguarda i pacchetti di viaggio di voli e hotel. Ma è sempre meglio fare numerose ricerche prima di prenotare, visto che i siti ufficiali possono essere a volte fuorvianti. Un buon sito dove si possono trovare utili informazioni e recensioni su hotel e voli è TripAdvisor: in questo sito gli hotel sono classificati in base alle stelle e ci sono recensioni e commenti cosi da poter avere un’idea complessiva dell’albergo.

 

  • La cosa positiva dell’Egitto è che questo paese è una delle maggiori mete turistiche da millenni! Oggi ci sono talmente tanti hotel da poter soddisfare ogni vostra necessità economica. Gli hotel che sono un po’ più distanti dai monumenti sono sicuramente meno cari (ad esempio un hotel che dà sulle piramidi di Giza è sicuramente più caro rispetto ad un hotel più distante).

 

  • Se avete tutti i requisiti per poter ottenere una carta ISIC (Carta Internazionale dello Studente), IYTC (carta internazionale del giovane viaggiatore) o ITIC procuratevela! Queste carte internazionali per gli studenti, i giovani sotto i 26 anni e i professori, vi faranno risparmiare dall’entrata ai musei ai biglietti aerei. Alcuni ingressi ai musei non costano poco quindi risparmiare qualche euro non è certo un male. Ogni soldino risparmiato è un soldino guadagnato!

 

  • Questo ultimo consiglio non vi aiuterà semplicemente a risparmiare, ma anche a vivere la cultura locale: quando venite in Egitto, mangiate come gli egiziani!. Provate i ristoranti locali e gustate gli autentici piatti del posto: mangiate foul e taameya (fagioli e falafel egiziana) a colazione spendendo meno di un euro a persona; godetevi un koshary a pranzo (meno di un euro per una piccola porzione, e state attenti perché riempe sul serio!), e spendete un po’ di più per la cena. In sintesi se mangiate come gli egiziani spenderete poco, visto che i locali non possono permettersi di andare a pranzo o a cena fuori tutti giorni.

Per ulteriori consigli chiedete all’albergo dove pernottate o leggete il mio post sui piatti da non perdere quando siete in Egitto!

Spesso il viaggiare low cost è associato ad una vacanza scomoda e di bassa qualità, ma con le giuste idee e lo giusto spirito di pianificazione non solo potete trascorrere una vacanza altrettanto bella ma anche spendere in attività che possono spuntare fuori una volta che vi trovate sul posto!

Cosa ne pensate? Quali altri idee o consigli vorreste dare a chi visita l’Egitto e non vuole spendere troppo? Scriveteci le vostre idee!

 

 

About Mona Ibrahim

My name is Mona and I’m a writer/blogger at Tour Egypt. Egyptian by ethnicity, I was born and raised on the east coast of the United States, living in New Jersey and Massachusetts my entire life. Three years ago, I decided to move to Egypt, on my own, and experience what it is like to live in such an incredible country. I have a degree in Hospitality Administration, I love “The Office” and Welch’s Grape Juice, and I really enjoy baking. These are my experiences and tips for Egypt.